Rivelazione

La mia famiglia non era proprio una famiglia normale.
Verso i 15 anni ho iniziato a scrivere. Ogni sera, sul letto, prima di dormire.
Avevo trovato il modo di poter essere me stesso. Almeno su un quaderno.
E questo è tutto. E l’ho capito solo ora.
Poi questa cosa dell’arte è diventata un lavoro. Dire la verità per lavoro.
E per un certo tempo sono stato felice.
Poi ho smesso. Perché non si esce da una famiglia così senza conflitti con sé stessi.
E ora, per fortuna, mi sono ricordato:
l’arte è il posto dove puoi essere te stesso.
Non dimenticarlo più.

Please follow and like us:

La verità

 

Cercherò di scrivere la verità di ciò che penso. Non so fino a che punto ci riuscirò.

Penso che il mondo in cui viviamo ha un aspetto solido e materiale e “reale”. E questa percezione di “realtà” ci spaventa.
Abbiamo paura di farci male. Penso che questo valga per tutti.
Cos’altro penso?
Penso di non sapere, di fatto, se questa realtà sia reale o illusoria. Se sia l’immagine di un’altra realtà più vera. Se sia un’illusione.
Questa della realtà come illusione è una cosa che ipotizzo con la testa. Ma non la vedo. Non scorgo la verità di questa cosa. Io non lo so.
Vedo solo cose.
Queste sono le cose che so.

Please follow and like us: